Dirci Buon Natale equivale a dirci Buon Cammino!

«Vi auguro di capire che Natale non è un punto di arrivo ma di partenza.
Natale non è un “punto e a capo”.
Natale è “due punti”: si apre, si deve aprire poi tutto un discorso.
Dobbiamo tutti prendere coscienza con lucidità e determinazione che a Natale
Non si arriva, dal Natale si parte.
Per troppi cristiani tutto finisce a Natale, mentre tutto dovrebbe cominciare
da lì: conta il giorno dopo Natale.
Gesù è venuto non perché tutto restasse come prima, ma perché cambiasse
la vita di tutti.
Natale è rinascere noi e far nascere un mondo nuovo.
Natale è qualcosa di nuovo che nasce dentro di noi, nel nostro cuore, nel santuario
della nostra libertà.
È il nostro cuore che fiorisce, che guarisce e che fa di noi le vere luci di Natale
le vere stelle di Natale». (Don Tonino Bello)

Se è un punto di partenza,
dirci BUON NATALE
equivale a dirci BUON CAMMINO,
consapevoli che DIO è CON NOI, SEMPRE.
Vogliamo annunciarlo a tutti,
seminando ogni giorno, con i gesti e le parole,
SPERANZA, GIOIA, PACE, AMORE.

Don Terenzio Pastore, cpps.
Direttore Provinciale

CONDIVIDI