Per oltre 72 anni la rivista Il Sangue della Redenzione, con questo titolo dal 1970, ha scandito i ritmi vitali, culturali e pastorali attorno alla spiritualità del Sangue di Cristo per tutti coloro che si riconoscono in questa spiritualità: sacerdoti, religiose e laici. La rivista nata nel luglio del 1913 come rivista mensile con il titolo di Bollettino dei Missionari del Preziosissimo Sangue, era una ricca fonte d’informazione sulla vita della Congregazione e per la diffusione della devozione al Preziosissimo Sangue. La pubblicazione della rivista continuò per 13 anni, fino al dicembre del 1926. Dopo due anni di sospensione venne edita nuovamente anche se con un titolo diverso di cui il precedente era divenuto sottotitolo: Il Sangue Prezioso della nostra Redenzione. Bollettino dell’Istituto del Prezioso Sangue e Organo Centrale di tutte le opere di questo culto. Nel 1957 fu fatta una scelta editoriale diversa, ponendo maggiormente l’accento sulla ricerca e sullo studio di tematiche legate al Mistero della Redenzione operata nel Sangue di Cristo. Dal titolo certamente molto più impegnativo di quello di un semplice bollettino anche se continuava nel suo interno a informare circa la vita e le iniziative dell’Istituto del Prezioso Sangue, la rivista inizia quello che potremmo definire un salto di qualità passando ad essere una rivista di studio pur mantenendo la scadenza mensile che nel 1961 divenne trimestrale per dare ancora maggior risalto al carattere scientifico della rivista, divenuta tra l’altro, palestra su cui grandi nomi uniti a seri anche se sconosciuti studiosi, si sono succeduti nel corso degli anni nell’approfondimento dello studio del Sangue della Redenzione. Sarà proprio questa la nuova testata che dal 1970 la rivista assumerà marcando ancora di più, il suo carattere altamente e rigorosamente di studio, di ricerca scientifica e pastorale del Mistero del Sangue di Cristo anche sotto lo slancio e l’impulso conciliare che invitava ad approfondire e ricercare l’origine biblica che è alla base di ogni spiritualità cristiana. La scelta di sottolineare l’aspetto della Redenzione è stata quella di voler rimarcare il Mistero Pasquale del Cristo, che ha nella Redenzione per mezzo del suo Sangue il segno più alto dell’amore a Dio e di Dio verso l’umanità. Approfondire questo Mistero di Redenzione, consente di entrare sempre più nella sequela di Cristo, camminando sulle orme tracciate dal suo Sangue, per sperimentare l’abbassamento fino alla morte e l’innalzamento verso la luce vittoriosa della risurrezione. Nel 1986 con una monografia sul brigantaggio, fu pubblicato il numero unico della rivista che da quel momento sospese la sua pubblicazione. Nell’aprile del 1999 la Commissione per la Spiritualità del Sangue di Cristo e per l’Unione Sanguis Christi decise di ridare fiato a questo antico, ma ancor più attuale strumento di diffusione ad alto livello, di tutto quanto concerne la Spiritualità del Sangue e il Carisma della Congregazione.

Dopo aver superato non poche difficoltà, nel 2003 tornò Il Sangue della Redenzione, sotto una nuova veste tipografica e con scadenza semestrale, quale strumento di diffusione della ricerca e dello studio antropologico, patristico, letterario, filosofico, teologico, pastorale, liturgico, morale, artistico, ecc., sul Sangue di Cristo e per la conoscenza e l’approfondimento della storia, della spiritualità e del carisma della nostra Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue. La rivista è la voce ufficiale del Centro Studi Sanguis Christi che, sorto tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta, cura con incomparabile rigorosità scientifica, tutto quanto riguarda il significato del Sangue in tutte le sue forme e accezioni. La rivista ha il ruolo di palestra culturale, scientifica e pastorale nella quale studiosi e ricercatore approfondiscono con il rigore della ricerca questo grande elemento essenziale della fede e delle culture, che è il Sangue visto nella sua positività, salvifico redentiva attraverso il dono di Cristo. L’importanza della rivista, è data proprio dai tanti e qualificati contributi che offre nella ricerca continua di quello studio del mistero del Sangue, iniziato con sapiente rigore e dotta scienza, dal Centro Studi Sanguis Christi sotto la grande regia del Prof. Francesco Vattioni (1922-1995) e del Prof. Achille Maria Triacca (1935-2002) due giganti di scienza e di cultura, ora entrambi nella gloria di Dio, che hanno veramente dato un impagabile contributo allo sviluppo e alla conoscenza di questa tematica a livello internazionale. La rivista continua quanto ha segnato, in modo preponderante, la ricerca e lo studio dagli anni ottanta in avanti e suscita anche nuove esigenze di studio e di approfondimento che possano poi, essere accolte nella celebrazione delle Settimane di Studio ad opera del Centro Studi Sanguis Christi. Ci auguriamo che questo sforzo editoriale consenta a quanti vogliono approfondire il mistero del Sangue del Redentore e il carisma dell’Istituto missionario fondato da San Gaspare del Bufalo, di trovare in esso un valido strumento. Quanto sarà offerto all’attenta lettura di coloro che riceveranno la rivista serva, non solo alla mente, ma anche al cuore perché si ritrovi l’unità della famiglia umana, nel segno eloquente del Sangue di Cristo, perché la pace scaturisca da questo fiume di Redenzione e di Grazia per l’umanità che è il Sangue di Cristo.

CENTRO STUDI SANGUIS CHRISTI
Via Narni, 29
00181 ROMA (RM)
Tel. e Fax: 06 7887037
E-mail: studisanguischristi@gmail.com

Orari di ufficio: lun – ven 9,00-17,30

Per abbonamenti e donazioni:

Conto corrente Postale: C/C n. 391003
Intestato a: Pia Unione del Preziosissimo Sangue

Bonifico Postale:
Codice IBAN: IT 82 E 07601 03200 00000 0391003

Bonifico Bancario:

Intestato a: Banca Monte dei Paschi di Siena

Agenzia n. 7 di Roma

Codice IBAN: IT 94 L 01030 03207 00000 1154836

Intestato a: Pia Unione del Preziosissimo Sangue

Codice BIC Swift: PASCITM1RM7

(da aggiungere al codice IBAN per operazioni effettuate all’estero)

NEWS

“Aima, fino all’ultima goccia…”

"Aima, fino all'ultima goccia". 28 Dicembre 2016. I ragazzi del laboratorio teatrale condotto dal seminarista C.PP.S. Gianluca Gibilisco hanno portato in scena uno spettacolo sulle sette...