Seleziona una pagina

12 aprile 2019 ore 17.00
CONVEGNO – DIBATTITO “Per una Cultura della Donazione”

Ore 18.30
S.Messa
In suffragio ed in ricordo
Delle vittime della strada e dei donatori di organi deceduti.

«la donazione di organi è una forma peculiare di testimonianza della carità» e può essere compresa appieno soltanto «nella logica della gratuità».
Con queste parole – alcuni anni fa – Papa Benedetto XVI, sosteneva un cammino di donazione e di speranza per tante famiglie.

“Sappiamo che il dono di organi e tessuti può ridonare la salute o migliorare in modo netto la qualità di vita delle persone così che donare qualcosa di sé per il bene dell’altro, per lo più un prossimo sconosciuto, oltre che a costituire un aiuto alla medicina, è un modo per realizzare il senso della nostra vita che è vita buona quando è vita-per-l’altro.

Nell’egoismo dilagante, la donazione di organi rappresenta una scelta profetica e controcorrente, un atto squisito di solidarietà e di misericordia.

Il prelievo di organi può avvenire sia dal vivente, sia dal cadavere, ma sempre rispettando la dinamica del dono, ispirata a libertà a gratuità: una persona che vende sé o parti di sé diventa cosa, perché solo le cose si comprano e si vendono.”