dal 1953 la voce di San Gaspare nel mondo

Diario da Anyama, Costa D’Avorio

Dic 6, 2021

Di Rossella D’Alfonso

Diario da Anyama Costa D’Avorio.
Rientrata dalla Koinè del Preziosissimo Sangue, mi preparo per ritornare ad Anyama, a circa 30 km da Abidjan, dopo una lunga assenza dovuta all’epidemia da Covid-19.
La mia esperienza in Costa d’Avorio inizia nel 2005 a Bonoua, nella missione dei Figli della Divina Provvidenza (FDP), congregazione fondata da San Luigi Orione e lungo gli anni le mie permanenze sono state entusiasmanti anche se a volte problematiche. Farsi accettare come formatore che piomba dall’Europa non è scontato ma potevo contare sulla preghiera costante della comunità del Rinnovamento nello Spirito, del mio direttore spirituale, di amici e parenti.
Aggrappata al Signore, affidata sempre più a Lui, perseveravo nei miei soggiorni a Bonoua cercando di migliorare la mia presenza come volontaria. Mi sono lasciata plasmare dallo Spirito Santo negli errori, nei piccoli successi, con lacrime, risate e tanto tanto stupore! Insieme a questa esperienza africana, quella spirituale italiana procedeva parallelamente: occasioni di spiritualità carismatica, cammino dei 10 Comandamenti, il Cammino dei 7 segni e la Holy dance come Alpha vita. Sempre mi lascio guarire, consolare, rafforzare, trasformare dall’azione costante dello Spirito e in ogni momento la Provvidenza mi protegge da pericoli e mi conferma, con i suoi piccoli e grandi interventi quotidiani, che non devo spegnere il mio entusiasmo per le missioni.
Questa presenza silenziosa, efficace come fedele compagna mi commuove. Da 16 anni ormai, anche se sono a Roma, resto in missione con la mente, i progetti, il cuore e la preghiera.
Dopo aver formato per alcuni anni i tecnici del Laboratorio di analisi del Centre Don Orione pour handicapés physiques de Bonoua, nel 2014 inizio la formazione presso le Piccole Sorelle Missionarie della Carità (PSMC), la congregazione femminile fondata da San Luigi Orione. La loro presenza ad Anyama inizia con un dispensario che nel 2007, diventa Centro per sostegno alla maternità e infanzia, ed oggi è un piccolo ospedale con grandi trasformazioni in atto.
Durante i miei soggiorni vivo nella casa delle suore, seconda casa in Africa (la prima era a Bonoua), e mi immergo in una convivenza internazionale molto interessante e gioiosa. Anno dopo anno si consolida la familiarità con tutte loro, dalle postulanti alle suore più anziane. Dal mio arrivo in luglio stiamo sperimentando un lavoro di équipe che ci sorprende tutte e ci riempie di gioia. Dal delicato lavoro di informatizzazione dell’ospedale all’introduzione di nuove analisi nel laboratorio, sino alla preparazione di un semplice dolce come è avvenuto ieri sera.
Ora nel 2021, pur avendo seminato nelle lacrime, nella fatica delle prove, in modo inaspettato sto raccogliendo i frutti nella gioia sino alle lacrime che però ora sono di benedizione per un Dio che mai ci abbandona, che ci guida e sempre resta fedele a chi si affida a Lui con fiducia. Quale gioia comunicare a fratelli di comunità, parenti, amici e colleghi di lavoro, con cui in passato avevo condiviso lo sconforto, che finalmente tutto procede secondo un’armonia che percepisco come un grande dono per cui ho reputato opportuno e proposto di prolungare la mia permanenza. E pensare che al mio arrivo, nel tragitto dall’aeroporto di Abidjan ad Anyama, manifestavo a Suor Silvina, Direttrice argentina del Centre Médical Don Orione d’Anyama, le mie perplessità perché ero arrivata senza un programma di lavoro definito. Effettivamente, mi ero solo preoccupata di ritornare ad Anyama con mente e cuore disponibili alle necessità che mi si sarebbero presentate.
Così si sta sviluppando la missione di quest’anno, come fosse la prima! Tra le richieste cui cerco di far fronte e ancora tanto stupore per come il Signore accompagna me e le suore in questo periodo cruciale per lo sviluppo dell’ospedale. Lavoriamo sostenendoci a vicenda e come diceva don Orione: “Ave Maria e avanti!”. Potrei continuare a lungo ma concludo così: Lode a Dio, a Lui solo la gloria e la potenza in eterno!
Anyama, agosto 2021

Condividi          

Editoriale
Password
Speranza

Speranza

Di Terenzio Pastore
C’è bisogno urgente di missionari…

Colloqui con il padre

Altri in evidenza

Altri in evidenza

La Copertina di NsDs Novembre Dicembre 2021
Ultimo numero
Nel Segno del Sangue

La nostra voce forte, chiara e decisa sulla società, sul mondo, sull’attualità, sulla cultura e soprattutto sulla nostra missione e vita spirituale come contributo prezioso alla rinascita e allo sviluppo della stessa Chiesa.

Abbonati alle nostre riviste

Compila il modulo on-line con i tuoi dati e riceverai periodicamente il numero della rivista a cui hai deciso di abbonarti. 

Le nostre riviste
Le nostre riviste

Primavera Missionaria: il bollettino di S. Gaspare
Nel Segno del Sangue: il magazine di attualità dell’USC
Il Sangue della Redenzione: la prestigiosa rivista scientifica.