Vespri

INNO

Dal sangue dell’Agnello riscattati,
purificate in lui le nostre vesti,
salvati e resi nuovi dall’Amore,
a te, Cristo Signor, cantiamo lode.

Con te siamo saliti sulla Croce,
con te, nella tua morte, battezzati;
in te noi siamo, Cristo, ormai risorti,
e in seno al Padre ritroviamo vita.

O Cristo, è la tua vita immensa fonte
di gioia, che zampilla eternamente:
splendore senza fine, in te s’immerge
l’umana piccolezza dei redenti.

Il nostro giorno scorre declinando:
resta con noi, Signore, in questa sera,
e la certezza della nostra fede
illumini la notte che s’avanza.

Fa’ che la nostra morte sia assorbita
dalla luce gloriosa della Pasqua,
e, morti ormai della tua stessa morte,
viviamo in te, che sei la nostra vita.

O Padre di bontà, te lo chiediamo
per mezzo di tuo Figlio, ch’è risorto,
e per l’Amore eterno che ci guida
verso la dolce luce del tuo volto.
Amen.

Oppure un altro inno o canto adatto approvato dal-
l’autorità ecclesiastica.

1 ant.Siete stati comprati a caro prezzo.
           Glorificate, dunque, Dio nel vostro corpo.

SALMO 113    Lode al vero Dio

Vi siete convertiti a Dio, allontanandovi dagli idoli per servire al
Dio vivo e vero (1 Ts 1, 9).

Non a noi, Signore, non a noi, †
    ma al tuo nome dà gloria, *
    per la tua fedeltà, per la tua grazia.

Perché i popoli dovrebbero dire: *
    «Dov’è il loro Dio?».
Il nostro Dio è nei cieli, *
    egli opera tutto ciò che vuole.

Gli idoli delle genti sono argento e oro, *
    opera delle mani dell’uomo.
Hanno bocca e non parlano, *
    hanno occhi e non vedono,

hanno orecchi e non odono, *
    hanno narici e non odorano.

Hanno mani e non palpano, †
    hanno piedi e non camminano; *
    dalla gola non emettono suoni.

Sia come loro chi li fabbrica *
    e chiunque in essi confida.

Israele confida nel Signore: *
    egli è loro aiuto e loro scudo. –

Confida nel Signore la casa di Aronne: *
    egli è loro aiuto e loro scudo.

Confida nel Signore, chiunque lo teme: *
    egli è loro aiuto e loro scudo.

Il Signore si ricorda di noi, ci benedice: †
    benedice la casa d’Israele, *
    benedice la casa di Aronne.

Il Signore benedice quelli che lo temono, *
    benedice i piccoli e i grandi.

Vi renda fecondi il Signore, *
    voi e i vostri figli.

Siate benedetti dal Signore *
    che ha fatto cielo e terra.
I cieli sono i cieli del Signore, *
    ma ha dato la terra ai figli dell’uomo.

Non i morti lodano il Signore, *
    né quanti scendono nella tomba.
Ma noi, i viventi, benediciamo il Signore *
    ora e sempre.

1 ant.Siete stati comprati a caro prezzo.
           Glorificate, dunque, Dio nel vostro corpo.
2 ant.Tutto il creato, a una voce,
           canti la potenza del sangue di Cristo.

SALMO 148    Glorificazione di Dio Signore e Creatore

A colui che siede sul trono e all’Agnello lode, onore, gloria e potenza
nei secoli dei secoli (Ap 5, 13).

Lodate il Signore dai cieli, *
    lodatelo nell’alto dei cieli.
Lodatelo, voi tutti, suoi angeli, *
    lodatelo, voi tutte, sue schiere.

Lodatelo, sole e luna, *
    lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.
Lodatelo, cieli dei cieli, *
    voi acque al di sopra dei cieli.

Lodino tutti il nome del Signore, *
    perché egli disse e furono creati.
Li ha stabiliti per sempre, *
    ha posto una legge che non passa.

Lodate il Signore dalla terra, *
    mostri marini e voi tutti abissi,
fuoco e grandine, neve e nebbia, *
    vento di bufera che obbedisce alla sua parola,

monti e voi tutte, colline, *
    alberi da frutto e tutti voi, cedri,
voi fiere e tutte le bestie, *
    rettili e uccelli alati.

I re della terra e i popoli tutti, *
    i governanti e i giudici della terra,

i giovani e le fanciulle, †
    i vecchi insieme ai bambini *
    lodino tutti il nome del Signore:

perché solo il suo nome è sublime, †
    la sua gloria risplende sulla terra e nei cieli. *
    Egli ha sollevato la potenza del suo popolo.

È canto di lode per tutti i suoi fedeli, *
    per i figli di Israele, popolo che egli ama.

2 ant.Tutto il creato, a una voce,
           canti la potenza del sangue di Cristo.

3 ant.Cristo, con il sangue della sua croce,
           ha rappacificato gli esseri della terra
           e quelli del cielo.

CANTICO Ap 4, 11; 5, 9. 10. 12    Inno dei salvati

Tu sei degno, o Signore e Dio nostro,
        di ricevere la gloria, *
    l’onore e la potenza,

perché tu hai creato tutte le cose, †
    e per la tua volontà furono create, *
    per il tuo volere sussistono.

Tu sei degno, o Signore,
        di prendere il libro *
    e di aprirne i sigilli,

perché sei stato immolato †
    e hai riscattato per Dio con il tuo sangue *
    uomini di ogni tribù, lingua, popolo e nazione

e li hai costituiti per il nostro Dio
        un regno di sacerdoti *
    e regneranno sopra la terra.

L’Agnello che fu immolato è degno di potenza, †
    ricchezza, sapienza e forza, *
    onore, gloria e benedizione.

3 ant.Cristo, con il sangue della sua croce,
           ha rappacificato gli esseri della terra
           e quelli del cielo.

LETTURA BREVE        Eb 9, 11-12

    Cristo, venuto come sommo sacerdote dei beni
futuri, attraverso una tenda più grande e più per-
fetta, non costruita da mano di uomo, cioè non
appartenente a questa creazione, entrò una volta
per sempre nel santuario non con sangue di capri e
di vitelli, ma con il proprio sangue, dopo averci
ottenuto una redenzione eterna.

RESPONSORIO BREVE

    Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: * il suo
sangue riconcilia la terra con il cielo.
Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: il suo san-
gue riconcilia la terra con il cielo.
    A tutti dona pace e redenzione; il suo sangue
riconcilia la terra con il cielo.
    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: il suo san-
gue riconcilia la terra con il cielo.

Ant. al Magn. Con la Vergine Madre, fonte del san-
gue di Cristo, esultiamo in Dio, nostra salvezza.

L’anima mia magnifica il Signore *
    e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva.*
    D’ora in poi tutte le generazioni
       mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
    e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
    si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
    ha disperso i superbi
         nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
    ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
    ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
    ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
    ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Ant. al Magn. Con la Vergine Madre, fonte del san-
gue di Cristo, esultiamo in Dio, nostra salvezza.

INTERCESSIONI

Con fede e riconoscenza, supplichiamo Cristo che
    nel suo sangue ha riconciliato l’umanità con Dio.
    Per il tuo sangue, versato per noi, ascoltaci,
    Signore Gesù!

Signore Gesù, nell’ora vespertina tu hai dato la tua
    vita in sacrificio di espiazione;
ti preghiamo per la tua Chiesa: rendila stru-
    mento efficace di unità, di comunione e di pace
per tutto il genere umano.

Signore Gesù, il tuo sangue versato per noi è l’e-
    spressione del tuo immenso amore;
ti preghiamo per tutti i popoli: orienta ed esau-
    disci i loro desideri di libertà, di giustizia e di
    verità.

Signore Gesù, tu ci hai giustificati dinanzi al Padre
    con il tuo prezioso sangue;
ti preghiamo per i poveri, i sofferenti, gli emar-
    ginati: fa’ che nelle loro necessità sperimentino
    in tutti noi solidarietà, aiuto e sostegno.

Signore Gesù, con la potenza del tuo sangue ci
    liberi dal maligno;
ti preghiamo per tutti gli annunciatori del van-
    gelo: dona loro franchezza nell’annuncio, coe-
    renza di vita e gioia di condividere la tua vitto-
    ria sulle potenze del male.

Signore Gesù, con il tuo sangue purifichi e nutri la
    tua Chiesa;
ti preghiamo per questa comunità: fa’ che ogni
    giorno attinga dall’Eucaristia, culmine e fonte
    di vita, l’alimento per la missione.

Signore Gesù, crocifisso e risorto per noi, tu hai
    concesso il perdono al ladrone pentito;
ti preghiamo per i nostri defunti: concedi loro
    di partecipare al banchetto delle nozze eterne,
    nella gloria dei beati.

Padre nostro.

ORAZIONE

             O Padre, con il sangue del tuo Figlio Gesù,
agnello immolato sulla croce, ci hai redenti, santifi-
cati e costituiti tuo popolo sacerdotale: fa’ che tutti
gli uomini accolgano questo dono del tuo amore, lo
celebrino nell’esultanza dello Spirito, se ne dissetino
al calice eucaristico, segno della tua alleanza e bene-
dizione. Per il nostro Signore.

Vespri

INNO

Dal sangue dell’Agnello riscattati,
purificate in lui le nostre vesti,
salvati e resi nuovi dall’Amore,
a te, Cristo Signor, cantiamo lode.

Con te siamo saliti sulla Croce,
con te, nella tua morte, battezzati;
in te noi siamo, Cristo, ormai risorti,
e in seno al Padre ritroviamo vita.

O Cristo, è la tua vita immensa fonte
di gioia, che zampilla eternamente:
splendore senza fine, in te s’immerge
l’umana piccolezza dei redenti.

Il nostro giorno scorre declinando:
resta con noi, Signore, in questa sera,
e la certezza della nostra fede
illumini la notte che s’avanza.

Fa’ che la nostra morte sia assorbita
dalla luce gloriosa della Pasqua,
e, morti ormai della tua stessa morte,
viviamo in te, che sei la nostra vita.

O Padre di bontà, te lo chiediamo
per mezzo di tuo Figlio, ch’è risorto,
e per l’Amore eterno che ci guida
verso la dolce luce del tuo volto.
Amen.

Oppure un altro inno o canto adatto approvato dal-
l’autorità ecclesiastica.

1 ant.Siete stati comprati a caro prezzo.
           Glorificate, dunque, Dio nel vostro corpo.

SALMO 113    Lode al vero Dio

Vi siete convertiti a Dio, allontanandovi dagli idoli per servire al
Dio vivo e vero (1 Ts 1, 9).

Non a noi, Signore, non a noi, †
    ma al tuo nome dà gloria, *
    per la tua fedeltà, per la tua grazia.

Perché i popoli dovrebbero dire: *
    «Dov’è il loro Dio?».
Il nostro Dio è nei cieli, *
    egli opera tutto ciò che vuole.

Gli idoli delle genti sono argento e oro, *
    opera delle mani dell’uomo.
Hanno bocca e non parlano, *
    hanno occhi e non vedono,

hanno orecchi e non odono, *
    hanno narici e non odorano.

Hanno mani e non palpano, †
    hanno piedi e non camminano; *
    dalla gola non emettono suoni.

Sia come loro chi li fabbrica *
    e chiunque in essi confida.

Israele confida nel Signore: *
    egli è loro aiuto e loro scudo. –

Confida nel Signore la casa di Aronne: *
    egli è loro aiuto e loro scudo.

Confida nel Signore, chiunque lo teme: *
    egli è loro aiuto e loro scudo.

Il Signore si ricorda di noi, ci benedice: †
    benedice la casa d’Israele, *
    benedice la casa di Aronne.

Il Signore benedice quelli che lo temono, *
    benedice i piccoli e i grandi.

Vi renda fecondi il Signore, *
    voi e i vostri figli.

Siate benedetti dal Signore *
    che ha fatto cielo e terra.
I cieli sono i cieli del Signore, *
    ma ha dato la terra ai figli dell’uomo.

Non i morti lodano il Signore, *
    né quanti scendono nella tomba.
Ma noi, i viventi, benediciamo il Signore *
    ora e sempre.

1 ant.Siete stati comprati a caro prezzo.
          Glorificate, dunque, Dio nel vostro corpo.
2 ant.Tutto il creato, a una voce,
           canti la potenza del sangue di Cristo.

SALMO 148    Glorificazione di Dio Signore e Creatore

A colui che siede sul trono e all’Agnello lode, onore, gloria e potenza
nei secoli dei secoli (Ap 5, 13).

Lodate il Signore dai cieli, *
    lodatelo nell’alto dei cieli.
Lodatelo, voi tutti, suoi angeli, *
    lodatelo, voi tutte, sue schiere.

Lodatelo, sole e luna, *
    lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.
Lodatelo, cieli dei cieli, *
    voi acque al di sopra dei cieli.

Lodino tutti il nome del Signore, *
    perché egli disse e furono creati.
Li ha stabiliti per sempre, *
    ha posto una legge che non passa.

Lodate il Signore dalla terra, *
    mostri marini e voi tutti abissi,
fuoco e grandine, neve e nebbia, *
    vento di bufera che obbedisce alla sua parola,

monti e voi tutte, colline, *
    alberi da frutto e tutti voi, cedri,
voi fiere e tutte le bestie, *
    rettili e uccelli alati.

I re della terra e i popoli tutti, *
    i governanti e i giudici della terra,

i giovani e le fanciulle, †
    i vecchi insieme ai bambini *
    lodino tutti il nome del Signore:

perché solo il suo nome è sublime, †
    la sua gloria risplende sulla terra e nei cieli. *
    Egli ha sollevato la potenza del suo popolo.

È canto di lode per tutti i suoi fedeli, *
    per i figli di Israele, popolo che egli ama.

2 ant.Tutto il creato, a una voce,
           canti la potenza del sangue di Cristo.

3 ant.Cristo, con il sangue della sua croce,
           ha rappacificato gli esseri della terra
           e quelli del cielo.

CANTICO Ap 4, 11; 5, 9. 10. 12    Inno dei salvati

Tu sei degno, o Signore e Dio nostro,
        di ricevere la gloria, *
    l’onore e la potenza,

perché tu hai creato tutte le cose, †
    e per la tua volontà furono create, *
    per il tuo volere sussistono.

Tu sei degno, o Signore,
        di prendere il libro *
    e di aprirne i sigilli,

perché sei stato immolato †
    e hai riscattato per Dio con il tuo sangue *
    uomini di ogni tribù, lingua, popolo e nazione

e li hai costituiti per il nostro Dio
        un regno di sacerdoti *
    e regneranno sopra la terra.

L’Agnello che fu immolato è degno di potenza, †
    ricchezza, sapienza e forza, *
    onore, gloria e benedizione.

3 ant.Cristo, con il sangue della sua croce,
           ha rappacificato gli esseri della terra
           e quelli del cielo.

LETTURA BREVE        Eb 9, 11-12

     Cristo, venuto come sommo sacerdote dei beni
futuri, attraverso una tenda più grande e più per-
fetta, non costruita da mano di uomo, cioè non
appartenente a questa creazione, entrò una volta
per sempre nel santuario non con sangue di capri e
di vitelli, ma con il proprio sangue, dopo averci
ottenuto una redenzione eterna.

RESPONSORIO BREVE

    Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: * il suo
sangue riconcilia la terra con il cielo.
Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: il suo san-
gue riconcilia la terra con il cielo.
    A tutti dona pace e redenzione; il suo sangue
riconcilia la terra con il cielo.
    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Annunziamo Gesù, l’amore crocifisso: il suo san-
gue riconcilia la terra con il cielo.

Ant. al Magn. Con la Vergine Madre, fonte del san-
gue di Cristo, esultiamo in Dio, nostra salvezza.

L’anima mia magnifica il Signore *
    e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva.*
    D’ora in poi tutte le generazioni
       mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
    e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
    si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
    ha disperso i superbi
         nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
    ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
    ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
    ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
    ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Ant. al Magn. Con la Vergine Madre, fonte del san-
gue di Cristo, esultiamo in Dio, nostra salvezza.

INTERCESSIONI

Con fede e riconoscenza, supplichiamo Cristo che
    nel suo sangue ha riconciliato l’umanità con Dio.
    Per il tuo sangue, versato per noi, ascoltaci,
    Signore Gesù!

Signore Gesù, nell’ora vespertina tu hai dato la tua
    vita in sacrificio di espiazione;
ti preghiamo per la tua Chiesa: rendila stru-
    mento efficace di unità, di comunione e di pace
per tutto il genere umano.

Signore Gesù, il tuo sangue versato per noi è l’e-
    spressione del tuo immenso amore;
ti preghiamo per tutti i popoli: orienta ed esau-
    disci i loro desideri di libertà, di giustizia e di
    verità.

Signore Gesù, tu ci hai giustificati dinanzi al Padre
    con il tuo prezioso sangue;
ti preghiamo per i poveri, i sofferenti, gli emar-
    ginati: fa’ che nelle loro necessità sperimentino
    in tutti noi solidarietà, aiuto e sostegno.

Signore Gesù, con la potenza del tuo sangue ci
    liberi dal maligno;
ti preghiamo per tutti gli annunciatori del van-
    gelo: dona loro franchezza nell’annuncio, coe-
    renza di vita e gioia di condividere la tua vitto-
    ria sulle potenze del male.

Signore Gesù, con il tuo sangue purifichi e nutri la
    tua Chiesa;
ti preghiamo per questa comunità: fa’ che ogni
    giorno attinga dall’Eucaristia, culmine e fonte
    di vita, l’alimento per la missione.

Signore Gesù, crocifisso e risorto per noi, tu hai
    concesso il perdono al ladrone pentito;
ti preghiamo per i nostri defunti: concedi loro
    di partecipare al banchetto delle nozze eterne,
    nella gloria dei beati.

Padre nostro.

ORAZIONE

             O Padre, con il sangue del tuo Figlio Gesù,
agnello immolato sulla croce, ci hai redenti, santifi-
cati e costituiti tuo popolo sacerdotale: fa’ che tutti
gli uomini accolgano questo dono del tuo amore, lo
celebrino nell’esultanza dello Spirito, se ne dissetino
al calice eucaristico, segno della tua alleanza e bene-
dizione. Per il nostro Signore.