Lodi Mattutine

INNO

O Padre, che di ineffabile amore
ci avvolgi e di nuova luce ci inondi,
mentre all’inizio del giorno, limpida
nei nostri cuori la gioia risplende.

Di onore e di gloria hai coronato
la nostra santa Maria De Mattias;
e ora intramontabile l’avvolge
la luce eterna della tua dimora.

Nel cielo vive e gode del tesoro
che s’acquistò amando sulla terra.
Fedele adoratrice dell’Agnello
ella per lui soffrì, visse e morì.

Sia gloria al Padre, re dell’universo,
al Figlio, che redime nel dolore,
sulla croce immolato per amore,
e allo Spirito Santo, che in noi geme. Amen.

Oppure:

O popoli tutti battete le mani,*
acclamate al Signore con voci di giubilo
e di allegrezza,

perché il Signore eccelso e grande*
fece con noi la sua misericordia.

Egli infatti non risparmiò il suo proprio Figlio,*
ma per noi tutti lo immolò,

al fine di redimerci e di liberarci*
dai nostri peccati nel sangue suo;

e così giustificati nel sangue di lui*
ci salvasse dall’ira per mezzo suo;

e noi che eravamo lontani fossimo avvicinati*
in virtù del sangue del Figlio suo.

O Signore, Dio mio,*
che ti renderò per tutti i beni
che hai elargito a me?

Prenderò il calice della salvezza*
e invocherò la virtù di questo sangue.

Cantate inni a Gesù, o voi tutti santi suoi,*
e celebrate la memoria della sua santità,

perché ci amò e ci lavò nel suo sangue*
e si fece nostro aiuto e nostro redentore.

Sia benedetto nei secoli il sangue di Cristo*
che fece per noi cose ammirabili.

Sia benedetto Gesù in eterno*
e si riempia il cielo e la terra
della gloria del sangue suo.

Venite adoriamo il Cristo, Figlio di Dio,*
che ci redense col suo sangue. Amen.

Oppure un altro inno o canto adatto approvato
dal l’autorità ecclesiastica.

1 ant.Ho cercato l’amato del mio cuore;
           l’ho trovato e non lo lascerò.

SALMO 62, 2-9              L’anima assetata del Signore

La Chiesa ha sete del suo Salvatore, bramando di dissetarsi alla fonte
dell’acqua viva che zampilla per la vita eterna (Cfr. Cassiodoro).

O Dio, tu sei il mio Dio, all’aurora ti cerco,*
    di te ha sete l’anima mia,
a te anela la mia carne,*
    come terra deserta, arida, senz’acqua.

Così nel santuario ti ho cercato,*
    per contemplare la tua potenza e la tua gloria.
Poiché la tua grazia vale più della vita,*
    le mie labbra diranno la tua lode.

Così ti benedirò finché io viva,*
    nel tuo nome alzerò le mie mani.
Mi sazierò come a lauto convito,*
    e con voci di gioia ti loderà la mia bocca.

Nel mio giaciglio di te mi ricordo,*
    penso a te nelle veglie notturne,
tu sei stato il mio aiuto;*
    esulto di gioia all’ombra delle tue ali.

A te si stringe*
    l’anima mia.
La forza della tua destra*
    mi sostiene.

1 ant.Ho cercato l’amato del mio cuore;
           l’ho trovato e non lo lascerò.
2 ant. Nel sangue di Gesù,
            ogni creatura lodi il Signore.

CANTICO Dn 3, 57-88. 56          Ogni creatura lodi il Signore

Lodate il nostro Dio, voi tutti, suoi servi (Ap 19,5).

Benedite, opere tutte del Signore, il Signore,*
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
Benedite, angeli del Signore, il Signore,*
    benedite, cieli, il Signore.

Benedite, acque tutte, che siete sopra i cieli, il Signore,*
    benedite, potenze tutte del Signore, il Signore.
Benedite, sole e luna, il Signore,*
   benedite, stelle del cielo, il Signore.

Benedite, piogge e rugiade, il Signore,*
    benedite, o venti tutti, il Signore.
Benedite, fuoco e calore, il Signore,*
    benedite, freddo e caldo, il Signore.

Benedite, rugiada e brina, il Signore,*
    benedite, gelo e freddo, il Signore.
Benedite, ghiacci e nevi, il Signore,*
    benedite, notti e giorni, il Signore.

Benedite, luce e tenebre, il Signore,*
    benedite, folgori e nubi, il Signore.
Benedica la terra il Signore,*
    lo lodi e lo esalti nei secoli.

Benedite, monti e colline, il Signore,*
    benedite, creature tutte
    che germinate sulla terra, il Signore.
Benedite, sorgenti, il Signore,*
    benedite, mari e fiumi, il Signore.

Benedite, mostri marini
    e quanto si muove nell’acqua, il Signore,*
    benedite, uccelli tutti dell’aria, il Signore.
Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici,
    il Signore, *
    benedite, figli dell’uomo, il Signore.

Benedica Israele il Signore,*
    lo lodi e lo esalti nei secoli.
Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore,*
    benedite, o servi del Signore, il Signore.

Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore,*
    benedite, pii e umili di cuore, il Signore.
Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore,*
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

Benediciamo il Padre e il Figlio con lo Spirito Santo,*
    lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.
Benedetto sei tu, Signore, nel firmamento del cielo,*
    degno di lode e di gloria nei secoli.

Alla fine di questo cantico non si dice il Gloria al Padre.

2 ant.Nel sangue di Gesù,
           ogni creatura lodi il Signore.
3 ant. Davanti al trono di Dio,
            cantiamo all’Agnello un cantico nuovo.

SALMO 149            Festa degli amici di Dio

I figli della Chiesa, i figli del nuovo popolo esultino nel loro re,
Cristo (Esichio).

Cantate al Signore un canto nuovo;*
la sua lode nell’assemblea dei fedeli.
Gioisca Israele nel suo Creatore,*
esultino nel loro Re i figli di Sion.

Lodino il suo nome con danze,*
con timpani e cetre gli cantino inni.
Il Signore ama il suo popolo,*
incorona gli umili di vittoria.

Esultino i fedeli nella gloria,*
sorgano lieti dai loro giacigli.
Le lodi di Dio sulla loro bocca*
e la spada a due tagli nelle loro mani,

per compiere la vendetta tra i popoli*
e punire le genti;
per stringere in catene i loro capi,*
i loro nobili in ceppi di ferro;

per eseguire su di essi*
il giudizio già scritto:
questa è la gloria*
per tutti i suoi fedeli.

3 ant.Davanti al trono di Dio,
           cantiamo all’Agnello un cantico nuovo.

LETTURA BREVE            1 Cor 1, 26-30

    Considerate la vostra vocazione, fratelli: non ci
sono tra voi molti sapienti secondo la carne, non
molti potenti, non molti nobili. Ma Dio ha scelto
ciò che nel mondo è stolto per confondere i
sapienti, Dio ha scelto ciò che nel mondo è debole
per confondere i forti, Dio ha scelto ciò che nel
mondo è ignobile e disprezzato e ciò che è nulla
per ridurre a nulla le cose che sono, perché nessun
uomo possa gloriarsi davanti a Dio. Ed è per lui
che voi siete in Cristo Gesù, il quale per opera di
Dio è diventato per noi sapienza, giustizia, santifi-
cazione e redenzione.

RESPONSORIO BREVE

  • Dio la sostiene* con la luce del suo volto.
    Dio la sostiene con la luce del suo volto.
  • Non potrà vacillare: Dio è con lei
    con la luce del suo volto.

    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Dio la sostiene con la luce del suo volto.

Ant. al Ben.in Gesù Cristo ci ha visitati e redenti.
Benediciamo il Signore;

Benedetto il Signore Dio d’Israele,*
    perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente*
    nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso*
per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici,*
    e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri*
    e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,*
    di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia*
    al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo*
    perché andrai innanzi al Signore
        a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza*
    nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,*
    per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre*
    e nell’ombra della morte

e dirigere i nostri passi*
    sulla via della pace.

Ant. al Ben. Benediciamo il Signore;
in Gesù Cristo ci ha visitati e redenti.

INVOCAZIONI

A Cristo, sposo e corona delle vergini, rivolgiamo
    con fiducia la preghiera del nostro cuore:
    Venga il tuo Regno, Signore.
Signore Gesù, nel battesimo ci hai insignito del tuo
     sacerdozio:
rendi tutta la nostra vita un sacrificio a te gra-
     dito.
Signore Gesù, con il sangue versato sulla croce hai
     riconciliato il mondo intero:
sconfiggi le ingiustizie umane e sii tu la nostra
     pace.
 Signore Gesù, nel sacrificio eucaristico rendi pre-
     sente il sacrificio della croce:
donaci un cuore attento al grido dell’umanità
     sofferente.
Signore Gesù, hai voluto associare la Vergine
    Madre alla tua opera di salvezza:
ottienici la grazia di collaborare nella nostra
    vita a questo mistero di amore salvifico.
Signore Gesù, in santa Maria De Mattias ci offri
    un esempio di donna forte e sapiente:
donaci saggezza evangelica e fortezza nell’ora
    della prova.
    Padre nostro.

ORAZIONE

    Padre santo, nel tuo disegno di amore, hai orna-
to santa Maria De Mattias di insigni doni di grazia,
perché fosse nella Chiesa testimone del mistero del
sangue di Cristo; concedici, per sua intercessione,
di sostare in adorazione dell’Agnello,morto e
risorto per noi, di celebrare nel suo sangue la nuova ed
eterna alleanza, di annunciare a tutte le genti la
potenza dell’amore crocifisso. Per il nostro Signore.

Lodi Mattutine

INNO

O Padre, che di ineffabile amore
ci avvolgi e di nuova luce ci inondi,
mentre all’inizio del giorno, limpida
nei nostri cuori la gioia risplende.

Di onore e di gloria hai coronato
la nostra santa Maria De Mattias;
e ora intramontabile l’avvolge
la luce eterna della tua dimora.

Nel cielo vive e gode del tesoro
che s’acquistò amando sulla terra.
Fedele adoratrice dell’Agnello
ella per lui soffrì, visse e morì.

Sia gloria al Padre, re dell’universo,
al Figlio, che redime nel dolore,
sulla croce immolato per amore,
e allo Spirito Santo, che in noi geme. Amen.

Oppure:

O popoli tutti battete le mani,*
acclamate al Signore con voci di giubilo
e di allegrezza,

perché il Signore eccelso e grande*
fece con noi la sua misericordia.

Egli infatti non risparmiò il suo proprio Figlio,*
ma per noi tutti lo immolò,

al fine di redimerci e di liberarci*
dai nostri peccati nel sangue suo;

e così giustificati nel sangue di lui*
ci salvasse dall’ira per mezzo suo;

e noi che eravamo lontani fossimo avvicinati*
in virtù del sangue del Figlio suo.

O Signore, Dio mio,*
che ti renderò per tutti i beni
che hai elargito a me?

Prenderò il calice della salvezza*
e invocherò la virtù di questo sangue.

Cantate inni a Gesù, o voi tutti santi suoi,*
e celebrate la memoria della sua santità,

perché ci amò e ci lavò nel suo sangue*
e si fece nostro aiuto e nostro redentore.

Sia benedetto nei secoli il sangue di Cristo*
che fece per noi cose ammirabili.

Sia benedetto Gesù in eterno*
e si riempia il cielo e la terra
della gloria del sangue suo.

Venite adoriamo il Cristo, Figlio di Dio,*
che ci redense col suo sangue. Amen.

Oppure un altro inno o canto adatto
approvato dal l’autorità ecclesiastica.

1 ant.Ho cercato l’amato del mio cuore;
           l’ho trovato e non lo lascerò.

SALMO 62, 2-9
L’anima assetata del Signore

La Chiesa ha sete del suo Salvatore, bramando di dissetarsi alla fonte
dell’acqua viva che zampilla per la vita eterna (Cfr. Cassiodoro).

O Dio, tu sei il mio Dio, all’aurora ti cerco,*
    di te ha sete l’anima mia,
a te anela la mia carne,*
    come terra deserta, arida, senz’acqua.

Così nel santuario ti ho cercato,*
    per contemplare la tua potenza e la tua gloria.
Poiché la tua grazia vale più della vita,*
    le mie labbra diranno la tua lode.

Così ti benedirò finché io viva,*
    nel tuo nome alzerò le mie mani.
Mi sazierò come a lauto convito,*
    e con voci di gioia ti loderà la mia bocca.

Nel mio giaciglio di te mi ricordo,*
    penso a te nelle veglie notturne,
tu sei stato il mio aiuto;*
    esulto di gioia all’ombra delle tue ali.

A te si stringe*
    l’anima mia.
La forza della tua destra*
    mi sostiene.

1 ant.Ho cercato l’amato del mio cuore;
           l’ho trovato e non lo lascerò.
2 ant. Nel sangue di Gesù,
            ogni creatura lodi il Signore.

CANTICO Dn 3, 57-88. 56
Ogni creatura lodi il Signore

Lodate il nostro Dio, voi tutti, suoi servi (Ap 19,5).

Benedite, opere tutte del Signore, il Signore,*
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
Benedite, angeli del Signore, il Signore,*
    benedite, cieli, il Signore.

Benedite, acque tutte, che siete sopra i cieli, il Signore,*
    benedite, potenze tutte del Signore, il Signore.
Benedite, sole e luna, il Signore,*
   benedite, stelle del cielo, il Signore.

Benedite, piogge e rugiade, il Signore,*
    benedite, o venti tutti, il Signore.
Benedite, fuoco e calore, il Signore,*
    benedite, freddo e caldo, il Signore.

Benedite, rugiada e brina, il Signore,*
    benedite, gelo e freddo, il Signore.
Benedite, ghiacci e nevi, il Signore,*
    benedite, notti e giorni, il Signore.

Benedite, luce e tenebre, il Signore,*
    benedite, folgori e nubi, il Signore.
Benedica la terra il Signore,*
    lo lodi e lo esalti nei secoli.

Benedite, monti e colline, il Signore,*
    benedite, creature tutte
    che germinate sulla terra, il Signore.
Benedite, sorgenti, il Signore,*
    benedite, mari e fiumi, il Signore.

Benedite, mostri marini
    e quanto si muove nell’acqua, il Signore,*
    benedite, uccelli tutti dell’aria, il Signore.
Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici,
    il Signore, *
    benedite, figli dell’uomo, il Signore.

Benedica Israele il Signore,*
    lo lodi e lo esalti nei secoli.
Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore,*
    benedite, o servi del Signore, il Signore.

Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore,*
    benedite, pii e umili di cuore, il Signore.
Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore,*
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

Benediciamo il Padre e il Figlio con lo Spirito Santo,*
    lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.
Benedetto sei tu, Signore, nel firmamento del cielo,*
    degno di lode e di gloria nei secoli.

Alla fine di questo cantico non si dice il Gloria al Padre.

2 ant.Nel sangue di Gesù,
           ogni creatura lodi il Signore.
3 ant. Davanti al trono di Dio,
            cantiamo all’Agnello un cantico nuovo.

SALMO 149
Festa degli amici di Dio

I figli della Chiesa, i figli del nuovo popolo esultino nel loro re, Cristo (Esichio).

Cantate al Signore un canto nuovo;*
    la sua lode nell’assemblea dei fedeli.
Gioisca Israele nel suo Creatore,*
    esultino nel loro Re i figli di Sion.

Lodino il suo nome con danze,*
    con timpani e cetre gli cantino inni.
Il Signore ama il suo popolo,*
    incorona gli umili di vittoria.

Esultino i fedeli nella gloria,*
    sorgano lieti dai loro giacigli.
Le lodi di Dio sulla loro bocca*
    e la spada a due tagli nelle loro mani,

per compiere la vendetta tra i popoli*
    e punire le genti;
per stringere in catene i loro capi,*
    i loro nobili in ceppi di ferro;

per eseguire su di essi*
    il giudizio già scritto:
questa è la gloria*
    per tutti i suoi fedeli.

3 ant.Davanti al trono di Dio,
           cantiamo all’Agnello un cantico nuovo.

LETTURA BREVE
1 Cor 1, 26-30

    Considerate la vostra vocazione, fratelli: non ci
sono tra voi molti sapienti secondo la carne, non
molti potenti, non molti nobili. Ma Dio ha scelto
ciò che nel mondo è stolto per confondere i
sapienti, Dio ha scelto ciò che nel mondo è debole
per confondere i forti, Dio ha scelto ciò che nel
mondo è ignobile e disprezzato e ciò che è nulla
per ridurre a nulla le cose che sono, perché nessun
uomo possa gloriarsi davanti a Dio. Ed è per lui
che voi siete in Cristo Gesù, il quale per opera di
Dio è diventato per noi sapienza, giustizia, santifi-
cazione e redenzione.

RESPONSORIO BREVE

  • Dio la sostiene* con la luce del suo volto.
    Dio la sostiene con la luce del suo volto.
  • Non potrà vacillare: Dio è con lei
    con la luce del suo volto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Dio la sostiene con la luce del suo volto.

Ant. al Ben.in Gesù Cristo ci ha visitati e redenti.
                      Benediciamo il Signore;

Benedetto il Signore Dio d’Israele,*
    perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente*
    nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso*
    per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici,*
    e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri*
    e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,*
    di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia*
    al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo*
    perché andrai innanzi al Signore
        a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza*
    nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,*
    per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre*
     e nell’ombra della morte

e dirigere i nostri passi*
    sulla via della pace.

Ant. al Ben. Benediciamo il Signore;
                       in Gesù Cristo ci ha visitati e redenti.

INVOCAZIONI

A Cristo, sposo e corona delle vergini, rivolgiamo
con fiducia la preghiera del nostro cuore:
Venga il tuo Regno, Signore.
Signore Gesù, nel battesimo ci hai insignito del tuo
     sacerdozio:
rendi tutta la nostra vita un sacrificio a te gra-
     dito.
Signore Gesù, con il sangue versato sulla croce hai
     riconciliato il mondo intero:
sconfiggi le ingiustizie umane e sii tu la nostra
     pace.
 Signore Gesù, nel sacrificio eucaristico rendi pre-
     sente il sacrificio della croce:
donaci un cuore attento al grido dell’umanità
     sofferente.
Signore Gesù, hai voluto associare la Vergine
    Madre alla tua opera di salvezza:
ottienici la grazia di collaborare nella nostra
    vita a questo mistero di amore salvifico.
Signore Gesù, in santa Maria De Mattias ci offri
    un esempio di donna forte e sapiente:
donaci saggezza evangelica e fortezza nell’ora
    della prova.
    Padre nostro.

ORAZIONE

    Padre santo, nel tuo disegno di amore, hai orna-
to santa Maria De Mattias di insigni doni di grazia,
perché fosse nella Chiesa testimone del mistero del
sangue di Cristo; concedici, per sua intercessione,
di sostare in adorazione dell’Agnello,morto e
risorto per noi, di celebrare nel suo sangue la nuova ed
eterna alleanza, di annunciare a tutte le genti la
potenza dell’amore crocifisso. Per il nostro Signore.