Collaborazioni:
accordo con il Bambino Gesù

Il progetto dell’Ospedale è in continuo sviluppo: recentemente insieme al “Bambin Gesù” i Missionari del Preziosissimo Sangue hanno stipulato un importante accordo che salda il legame tra Italia e Tanzania, tra Roma e ItigiIl “St. Gaspar hospital” e il “Bambin Gesù”, uniti dal valore comune della protezione della salute del bambino, hanno deciso di sviluppare una collaborazione, mettendo a disposizione le proprie prerogative e competenze professionali e scientifiche. Come previsto dall’accordo firmato tra il direttore provinciale della Congregazione, nonché direttore dell’ospedale tanzaniano, don Terenzio Pastore e Mariella Enoc, presidente dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù, per i prossimi tre anni, le parti si impegneranno a lavorare congiuntamente, mantenendo un rapporto di stretta collaborazione per progetti di collaborazione che miglioreranno la speranze di vita di tanti piccoli bambini. Nello specifico il personale dell’ospedale Bambin Gesù si occuperà della formazione nell’ambito della chirurgia plastica e maxillo-facciale; provvederà ad un’assistenza più approfondita nell’ambito radiologico e, infine la collaborazione provvederà all’assistenza per quanto riguarda la lettura delle TACL’accordo, quindi, mira una specializzazione di alcuni settori dell’ospedale tanzaniano con il tentativo di formare ulteriormente il personale e di riuscire ad intervenire adeguatamente nella cura dei bambini I medici italiani in cambio della loro professionalità saranno accolti nelle strutture del St. Gaspar, saranno sostenuti dalla congregazione durante il periodo della missione. Volontariato e professionalità si incroceranno per rinnovare nuove speranze. L’ospedale Bambin Gesù, centro di eccellenza per la diagnosi, il trattamento e la ricerca scientifica sulle malattie rare e l’ospedale San Gaspare, riconosciuto dal Ministero della Sanità della Tanzania oltre ad altre qualifiche, avvieranno una cooperazione umanitaria che potrà incidere positivamente sulla vita di tanti bambini.

L’ospedale

Itigi è il cuore della Tanzania e l’ospedale San Gaspare è il cuore di Itigi. La cittadina, situata nella regione di Singida nel pieno centro del paese, con la presenza del polo ospedaliero è un punto di riferimento per gli abitanti dei villaggi vicini (Itigi district è composta da 127.440 abitanti). L’Ospedale San Gaspare è il fiore all’occhiello dell’opera dei Missionari del Preziosissimo Sangue che dalla fine degli anni 60 iniziarono la missione con la creazione di un dispensario per giungere nel 1987 alla costruzione di questo grande ospedale che vanta la presenza di cinque reparti: maternità, pediatria, chirurgia, medico e pronto soccorso. Un grande polo che offre educazione, cura e consolazione all’intera popolazione, proprio come recita il motto dell’Ospedale: “educa, cura, consola”La sua struttura, che sorge in una vasta area, è a forma circolare a confermare la centralità per Itigi e i suoi abitanti: oltre 10000 i ricoveri, oltre 7000 le visite, oltre 9000 gli esami di laboratorio; sono 350 i posti letto. Si tratta di grandi numeri che diminuiscono la mortalità infantile, ridotta del 10%. Cura e consolazione hanno nominato l’Ospedale San Gaspare tra i primi cinque più accreditati ed efficienti della Tanzania (premiato dal Christian Social Service Commission). A rendere feconda questa realtà ospedaliera è la formazione: i Missionari aiutano a formare circa 200 persone con la scuola per infermieri. Il personale ospedaliero è interamente composto da tanzaniani: circa 250 persone tra medici, infermieri e specialisti permettendo sviluppo e lavoro per centinaia di persone. Grazie all’azione pluridecennale dei Missionari del Preziosissimo Sangue, attorno all’ospedale San Gaspare, dignità e speranza vengono trasmesse anche nei villaggi limitrofi che possono usufruire di corrente e di acqua.  Uno dei progetti principali, infatti, è “Acqua per Itigi”, per la costruzione di pozzi nelle zone vicine all’Ospedale. Inoltre l’attenzione è rivolta ai ragazzi con la presenza di scuole primarie, secondarie e scuole di formazione professionale. Un vero esempio di “cuore propulsore” di speranza e di futuro per la Tanzania.

Watch

L’ospedale

I nostri progetti

Progetto Alimentazione

All’interno dell’ospedale un’importante attività rivolta alle mamme è la preparazione dell’uji, una particolare mistura per bambini che si prepara con: farina, fagioli, noccioline e zucchero.

Acqua per Itigi

Pozzi e cisterne, grazie alla presenza dell’’ospedale, sono disponibili in numerosi villaggi di Itigi che hanno accesso all’acqua gratuitamente

 

Scuola Infermieri

Tra i servizi dell’ospedale San Gaspare quello della scuola per infermieri è una realtà prolifica che forma gli studenti alla professione sanitaria offrendo prospettive occupazionali alla gente tanzaniana

Acqua per Itigi

 

 

La presenza dell’ospedale San Gaspare a Itigi è sintomo di speranza. La zona molto arida e densamente abitata da oltre 200000 abitanti ha reso urgente il bisogno di acqua potabile. Dopo molti tentativi falliti che obbligavano migliaia di persone a rimanere a “secco”, con interventi di alcune multinazionali, l’impegno dei Missionari , dal 2003 si è concentrato sulla costruzione di un sistema di osmosi che permetta la fornitura continua di acqua nei diversi reparti e nei villaggi vicini.

Scuola infermieri

 

 

L’ospedale San Gaspare è una risorsa in termini occupazionali in sintonia con le parole di Alì Assan Mwinji, il presidente tanzaniano durante l’inaugurazione del 1989: “Insegnateci a usare le macchine. Insegnateci soprattutto a saperle riparare; insegnateci a saper preparare da noi stessi le medicine”.

L’opera dei Missionari, infatti, punta alla creazione di lavoro e prospettive per la gente tanzaniana. E’ nata così la Scuola Infermieri, un campus, strutturato secondo il modello americano.

Il corso dura 3 anni: il primo biennio è dedicato all’acquisizione delle competenze tecniche e pratiche in un laboratorio; il terzo anno prevede un tirocinio fino al raggiungimento del diploma di Caposala e Infermiere.

La scuola è frequentata da 200 studenti provenienti da tutta la Tanzania.

Progetto Alimentazione

 

 

Ogni mercoledì mattina gli operatori sanitari insegnano alle mamme dei bambini ricoverati come preparare l’uji, un porridge di mais, fagioli, arachidi, dall’alto valore nutrizionale di fibre e vitamine. E’ un semolino calorico che viene dato ai bambini nei primi anni di vita.

Il sapore del composto è dolciastro e viene mangiato soprattutto nelle prime ore del mattino. L’uji è a base di amido ed è tipico della dieta tanzaniana.

Offerta non detraibile

Di seguito le  modalità per sostenere le nostre opere e i nostri progetti:

NON DETRAIBILE

C.C.P. n. 766006

Intestato a Missionari del Preziosissimo Sangue

BONIFICO POSTALE
IBAN IT 51 D 076 0103 2000 0000 0766 006

BONIFICO BANCARIO
IBAN IT06 I010 3003 2070 0000 2750 205
Codice Swift (per l’estero): PASCITM1RM7

DETRAIBILE

C.C.P. n. 1010137204

Intestato a Amici delle Missioni del Preziosissimo Sangue Onlus

BONIFICO POSTALE
IT50 J076 0103 2000 0101 0137 204

BONIFICO BANCARIO
IBAN: IT 90 O 01030 03207 000002767555
Codice Swift (per l’estero): PASCITM1RM7

ONLINE

Utilizzando i box qui accanto

Offerta detraibile

Photo Credits by: Stefano Piasentier