Seleziona una pagina

Dopo la mattinata di domenica, ho vissuto un altro bellissimo momento alla Scuola “S. Gaspare”, incontrando i ragazzi che negli ultimi anni sono stati in Italia, per conoscere i luoghi e la storia del Santo di cui la loro scuola porta il nome.
Accompagnati da insegnanti e genitori hanno vissuto una straordinaria esperienza, ed erano desiderosi di condividerla con me, anche per ringraziare dell’ospitalità ricevuta.
Al “mega-aperitivo” di accoglienza sono seguite le testimonianze di alunni e professori, che hanno illustrato anche il progetto di solidarietà con la Comunità Mapuche, iniziato 27 anni fa.
Il mio intervento si può sintetizzare nel “tenere la porta aperta”: come ha ricordato Papa Francesco nella sua “Lettera al Popolo Cileno” la gravissima crisi della Chiesa locale si può superare insieme, accogliendo giorno per giorno l’invito del Signore, offrendogli il “Sì” alla Sua Volontà.
La St. Gaspar School che, in quanto scuola cattolica, ha come obiettivo non solo la formazione umana e culturale ma anche la crescita nella fede,