Seleziona una pagina

La missione che si è svolta a San Teodoro nella settimana 17-24 marzo è stata una continua esperienza di Grazia. L’equipe missionaria è stata coccolata in lungo e in largo dal popolo teodorino su tutti i fronti. Noi missionari dell’equipe giovanile che ci siamo occupati dei bambini e dei giovani del territorio e siamo subentrati ad una missione popolare già iniziata da una settimana e appena arrivati il sabato (17 marzo) abbiamo subito dato una scossa al paese grazie alla festa dell’Holy Color, festa che ci ha permesso di incontrare già dal primo giorno molti dei giovani del paese insieme ad una buona fetta della popolazione. Ovviamente tutto questo e molte delle attività svolte durante la settimana hanno visto un coinvolgimento dei giovani del posto e dei “meno giovani” che ci hanno affiancato e senza i quali non saremmo riusciti ad arrivare fin dove siamo arrivati, un aiuto fondamentale e costante ma mai invadente. Dopo la festa di sabato sera con la messa della domenica mattina ci è stato ufficialmente dato il mandato missionario dal direttore della missione popolare don Francesco Bonanno cpps e l’equipe giovani ha ufficialmente cominciato la sua missione con una breve animazione in piazza con i bambini. La missione è stata un crescendo di grazie che ci sono state mandate e che noi, come missionari, abbiamo solo potuto contemplare come Dio abbia operato meraviglie. La visita nelle scuole (medie, superiori ed elementari) è stato un momento di confronto importante: tramite video, scenette o testimonianze in base alla fascia di età con cui parlavamo abbiamo discusso su tematiche attuali tra cui il bullismo, che i ragazzi e i bambini hanno accolto molto bene e hanno risposto alle nostre provocazioni con una profondità e una sensibilità disarmanti.

I GOM sono stati momenti che hanno permesso ai bambini di conoscersi e giocare insieme, svolti per lo più in piazza o nei locali messi a disposizione dalla parrocchia, coordinati dai missionari affiancati dai giovani del posto, hanno dato la possibilità anche alle mamme di conoscersi e di lavorare insieme, in comunione, per garantire la merenda per tutti ogni pomeriggio e non è mai mancata!

Gli incontri giovani si sono svolti il lunedì, martedì e mercoledì sera e sono stati un altro momento di grazia forte che ha permesso a noi equipe di fare comunione e condivisione e i giovani che vi hanno partecipato sono stati scossi da domande, scenette e provocazioni su di loro e sulle loro ferite e dalle nostre testimonianze che li hanno commossi e hanno iniziato a risvegliare in loro quel desiderio di Felicità e di Eternità che ognuno di noi porta dentro. Dopo questo percorso che si è concluso il mercoledì sera con un breve momento davanti a Gesù Eucarestia alla fine dell’incontro i giovani teodorini si sono trovati coinvolti in prima persona nella Via Sanguinis che si è svolta il venerdì sera e dove insieme a tutto il popolo abbiamo percorso le strade del paese. L’ultima sera si è tenuta la Solenne Veglia di adorazione Eucaristica che ha concluso in bellezza la missione popolare facendo commuovere tutto il popolo, giovani e adulti, davanti al grido di quel Dio che continua a dirti che ti ama e non vede l’ora di incontrarti.

Con la messa della domenica pomeriggio presieduta dal vescovo di zona per la riapertura di una chiesa di una frazione di San Teodoro si è ufficialmente conclusa la missione e noi equipe siamo ripartiti per fare ritorno a casa con la certezza che Dio ha operato con forza nei ragazzi e che loro hanno iniziato a mettere i loro cuori nelle Sue mani per farsi plasmare da Lui.

 

Decisamente una missione smisuratamente al di là!

Davide

Pastorale Giovanile in Missione Popolare

17-24 Marzo 2019 San Teodoro