Seleziona una pagina

Il Cantico dei redenti
“il suo Sangue”

1.    Non con l’oro o con l’argento siamo stati liberati
       da una vita che più senso non aveva. Noi sap-
       piamo che il riscatto con il sangue fu pagato da
       colui che tutti amò sino alla fne.

Rit.  Sangue, il suo Sangue: questo è il prezzo della no-
        stra libertà. Sangue, il suo Sangue: questo è il segno
        di un’immensa carità. Puro e senza macchia, come
        agnello Cristo si è immolato a Dio: oggi nel sacrif-
        cio lui si ofre ancora al posto mio.

2.     È Gesù la pietra viva che Dio Padre ha collocato
        come saldo fondamento della Chiesa. Su di lui,
        pietra preziosa, noi formiamo il Tempio santo: pie-
        tre vive e popolo di Dio.

Rit.

3.      Noi, che tenebre eravamo, ora siamo nella luce
         per la forza di colui che ci ha chiamati. Noi, stra-
         nieri e non fratelli, ora un popolo formiamo per
         l’amore di colui che ci ha salvati.

Rit.   Puro e senza macchia, come agnello Cristo si è im-
         molato a Dio: oggi nel sacrifcio lui si ofre ancora al
         posto mio.
        (cambio di tonalità)
        Amen, alleluja, dai redenti un nuovo canto salirà:
        Amen, alleluja, al Signore per I’eternità.

Il Cantico dei redenti
“il suo Sangue”

1.     Non con l’oro o con l’argento siamo stati liberati
        da una vita che più senso non aveva. Noi sap-
        piamo che il riscatto con il sangue fu pagato da
        colui che tutti amò sino alla fne.

Rit.  Sangue, il suo Sangue: questo è il prezzo della no-
        stra libertà. Sangue, il suo Sangue: questo è il segno
        di un’immensa carità. Puro e senza macchia, come
        agnello Cristo si è immolato a Dio: oggi nel sacrif-
        cio lui si ofre ancora al posto mio.

2.     È Gesù la pietra viva che Dio Padre ha collocato
        come saldo fondamento della Chiesa. Su di lui,
        pietra preziosa, noi formiamo il Tempio santo: pie-
        tre vive e popolo di Dio.

Rit.

3.      Noi, che tenebre eravamo, ora siamo nella luce
         per la forza di colui che ci ha chiamati. Noi, stra-
         nieri e non fratelli, ora un popolo formiamo per
         l’amore di colui che ci ha salvati.

Rit.    Puro e senza macchia, come agnello Cristo si è im-
         molato a Dio: oggi nel sacrifcio lui si ofre ancora al
         posto mio.
        (cambio di tonalità)
        Amen, alleluja, dai redenti un nuovo canto salirà:
        Amen, alleluja, al Signore per I’eternità.