testimonianze vocazionali

Davide Amati

“…ma era vera gioia!”

 

Mi chiamo Davide, ho 20 anni e sono di Putignano, in provincia di Bari.

Il 1° novembre 2017 ho incominciato un percorso di discernimento vocazionale nella nostra Comunità d’Accoglienza ad Albano Laziale dove sono stato in grado di prendere, a giugno, con il mio formatore don Emanuele, una decisione importante: entrare nel Seminario Maggiore dei Missionari del Preziosissimo Sangue a Roma, in cammino verso il sacerdozio. Sono convinto che ognuno di noi sia stato creato e dato alla luce con una missione ben precisa, con una vocazione tutta da scoprire e da vivere. Questo è quello che ho sperimentato nella mia vita. Sono nato e cresciuto nel quartiere di San Pietro Piturno, a pochi chilometri dal centro abitato di Putignano, un ambiente che ha plasmato il mio carattere fin da bambino e mi ha reso ciò che sono oggi. Ringrazio ogni giorno il Signore per il dono di quella particolare Comunità: per ogni singolo abitante, per le Suore Adoratrici del Sangue di Cristo che si sono susseguite nel corso dei decenni, per i catechisti, gli operatori pastorali e per il “Piccolo Grande Coro” di cui faccio parte, persone con le quali sono cresciuto e a cui sono particolarmente affezionato. Fin da piccolo, infatti, ho sempre frequentato la nostra chiesa grazie agli insegnamenti, e a volte anche alle insistenze, della mia cara mamma; data l’età però, non capivo: frequentavo il catechismo, partecipavo alla messa domenicale e alle varie attività in maniera totalmente passiva. Perché voglio diventare sacerdote, e perché proprio nella famiglia del Preziosissimo Sangue? Grazie ad un invito e ad un incontro che hanno inaspettatamente non cambiato, ma stravolto la mia vita! Doni gratuiti di Dio, donati in un determinato periodo della mia vita. L’invito risale a giugno del 2014 quando una nostra suora Adoratrice ha deciso di invitare me e un altro ragazzo agli esercizi spirituali ad Albano Laziale. Avevo 15 anni e per me era un’esperienza nuova, che non conoscevo ma mi fidai e decisi lo stesso di partire. Una settimana ricca, piena di Cristo e della Sua Parola in cui ho veramente sentito il grido del Signore che mi chiamava a qualcosa più grande di me, quello stesso grido che ho risentito in maniera più chiara, più limpida (perché avevo aperto sempre più il cuore) ad agosto dell’anno successivo, a Giano dell’Umbria, nella nostra casa di fondazione durante un altro corso di esercizi spirituali. L’incontro, invece, risale a luglio (sempre del 2014) con un nostro Missionario. In quella semplice chiacchierata, non riuscivo a distogliere i miei occhi dai suoi: avevano una luce particolare, una luce che non avevo visto in nessun altro prima di quel momento. Non era semplice felicità (a volte temporanea e passeggera), ma era vera gioia che ha “contagiato” anche me. Da agosto 2015 questo “grido del Signore” non poteva più restare dentro di me, ma dovevo condividerlo con qualcuno. Come quando uno ha una bella notizia, non la dice subito a tutti perché ha paura che quella bellezza vada perduta, ma la rivela solo a pochissime persone. Così ho fatto. Condivisi questo mio desiderio con il mio Parroco e da quel momento, in maniera graduale, fino a novembre dello scorso anno, ci rendemmo conto che non era una “cosa passeggera” ma c’era un vero e proprio filo rosso che collegava la mia primissima gioventù, e tutto mi portava sempre in una certa direzione: Cristo Gesù, che mi ha chiamato, che mi ha amato e che ha custodito la mia vocazione fino a quando non fossi davvero pronto per riuscirla a comprendere quanto bastava per decidere di “prendere in mano la mia vita e farne un capolavoro”.

E ora, al primo anno di Seminario, dopo un serio discernimento, con la valigia carica di esperienze, incontri, volti gioiosi e legami stretti sono pronto a mettermi alla Sequela di Cristo e ad accogliere la volontà di Dio nella mia piccola vita.

Non perdere l'opportunità di seguire in tempo reale tutti i progetti e le attività dei Missionari del Preziosissimo Sangue. Ricevi la nostra newsletter: l'iscrizione è veloce e gratuita.

Iscrizione alla Newsletter

Privacy

13 + 7 =